”Su Stacce Baby” InRoma e l’occupazione di suolo pubblico nel tempo del coronavirus

Parodia di ”Call me baby”.

Buon divertimento!

InRoma è con il comparto della ristorazione del Centro Storico di Roma Capitale per la sburocratizzazione delle procedure amministrative e la concessione dell’OSP – Occupazione di Suolo Pubblico.
#LaVocedeiLocalidiRoma #coronavirus #RisorgiamoItalia

I ristoranti non sono selvaggi
I tavolini non sono selvaggi
Offrono spazi di relax e ristoro al pubblico e aiutano a promuovere il turismo nella Capitale.

”SU Stacce Baby”
Parole di CJ-Carucci Team
Voce ”Leila” www.leilamusica.com

I PARTE

Da quarant’anni sto qua

E mo’ me stai pe sfrattà

Perché hai deciso che fori

Nun se pò più sta’

L’economia sta a crollà

E tu ce devi spiegà

Se i tavolini levamo

Chi ce vie’ (viene) più qua?

Ce /multi e tassi

Ce tagli (anche) gli spazi

Nun ce ridai i permessi

Mò ce l’hai rotte baby!

I RITORNELLO

Ma che t’ho fatto?

Nun so’ un selvaggio

T’arredo Roma

Su stacce, baby

All’happy hour

Sto meglio fuoooori

t’arreda Roma

su stacce, baby

 Hey so un turista

voglio il soooole

t’arreda Roma

su stacce, baby

Mi prendo un buon caffè

‘ndo me siedo??

T’arreda Roma

Su stacce, baby.

II PARTE

L’economia sta a crollà

E tu me fai licenzià

Perché il voto da noi

Nun è quello che vuoi

Ma l’hai mai vista Parì?

E me sa manco Madrid (me sa neppure Madrid)

Per te il turista a Roma

Nun ce deve venì

Niente più spazi

Ve levo anche i permessi

Ma guarda che selvaggi

Mò ve n’annate baby!

II RITORNELLO

Ma che t’ho fatto?

Nun so’ un selvaggio

T’arredo Roma

Su stacce, baby

All’happy hour

Sto meglio fuori

t’arreda Roma

su stacce, baby

Hey so’ un turista

voglio il soooole

t’arreda Roma

su stacce, baby

Mi prendo un buon caffè

‘ndo me siedo??

T’arreda Roma

Su stacce, baby.

III PARTE

Se me levi le sedie

‘ndo me metto?

Io nun ce vengo

Al centro non vengo

Se me togli le sedie

Come faccio?

Io non ci vengo

Al centro non c’entro

III RITORNELLO

Ma non lo vedi

Che in tutta Europa

I tavolini

Stanno fori

Su apri gli occhi

Semo ‘na cifra

Dacce gli spazi

Su stacce baby!

Se voglio un buon caffè

‘ndo me siedo?

t’arreda Roma

Su stacce baby!

IV PARTE

Se ce lasci le sedie

Semo contenti

Ce serve l’OSP

T’ho detto O – Es – Pi!

 

Se ce lasci le sedie

Semo contenti

T’arreda Roma

Su stacce baby!